Il Cuckold


Temi Tipici dei Cuckold

“Ce l’ha più grosso di te” - A dispetto di tutti i prodotti reclamizzati nelle riviste per uomini, non c’e’ modo di cambiare ciò il buon dio ci ha dato. Poche donne sposano un uomo a causa delle dimensioni del suo pene, ma molto è stato scritto circa quanto per molte donne sia piacevole sentirsi “completamente riempite”. Quindi, le mogli (o i cuckold ben educati per conto loro) vanno in cerca di amanti con qualche misura in più. Alcune donne trovano un pene grosso doloroso o scomodo, ma se invece l’esperienza risulta soddisfacente, il marito dovrà riconoscere che non c’è modo per lui di offrirle quello che le offre il suo amante. Nella nostra società, in cui “più grande è migliore,” è davvero umiliante per un uomo vedere tra le sue gambe molto meno di quello che vede infilato tra le gambe della propria moglie! Per non dire della conversazione con l’amante che gli dice quanto e’ piacevole godersi la sua donna nelle parti più profonde e ride del fatto che il marito non può in nessun caso scoprire che cosa si prova. In altre parole, quest’uomo si gode delle parti del corpo di tua moglie che non potrai neppure raggiungere, quindi vatti a sedere nell’angolino e ascolta come mi fa godere con questi punti che non puoi toccare!    

“Lui è più bravo di te”Perché una moglie possa desiderare questo risultato è ovvio: pensate che sorpresa, dopo 5, 10 o 20 anni di matrimonio scoprire che il sesso possa esser ben più soddisfacente di quello che ha finora sperimentato! E per il cuckold, l’imbarazzo è ben più grande rispetto al “tema” precedente che riguardava le dimensioni. Perlomeno, se l’amante è meglio dotato, il marito può attribuire a questo la sua inferiorità. Ma se l’amante è semplicemente un migliore compagni di letto per sua moglie, e in special modo se è fornito da madre natura più o meno della stessa dotazione del marito, la piatta verità che ne esce è che: “Non sei un granché come amante” (Ma anche questa è una realtà diplomatica. La piatta realtà è che come amante fai pena!)  L’amante di Sally, cioè l’uomo che la ha convinta a decidere di rendermi un cuckold in modo permanente, sessualmente è più o meno della mia stessa “taglia”. Ma quando le ho chiesto di dare un voto a entrambi,  lui si è guadagnato un 10 e lode. Solo dopo avermi chiesto se davvero volevo sapere la verità sul mio conto, mi ha assegnato un 6 e mezzo. Ora, quando facciamo l’amore, spesso sospira e mi dice che preferirebbe che fosse Ty dentro di lei. Ne sarei molto ferito, se non fossi così occupato a godere!  

“Non mi toccare”Ecco una delle maggiori differenze tra una “moglie allegra” e la moglie di un cuckold: spesso leggo di mariti che fanno sesso con le loro donne prima che esse escano per un appuntamento. I Cuckold raramente ottengono il permesso di sfiorare le loro mogli prima che escano per un appuntamento, se non per pulirle, vestirle o truccarle! E, ovviamente, questo rientra nella situazione: se il loro marito non è quel granché come amante, perché mai dovrebbero rovinarsi l’umore o sprecare il piacere dell’anticipazione? Nel mio caso, a partire da quattro giorni prima di un appuntamento, Sally mi impedisce di toccarla o persino di vederla nuda. Nelle sue parole, “La sto riservando per lui.”  In casi più estremi, ove la moglie abbia rimpiazzato il marito con un altro uomo (o più altri uomini) in modo permanente, il suo corpo può divenire semplicemente terreno vietato al marito in ogni caso. In quelle condizioni, la vista occasionale di un seno o di pelo pubico può scatenare un orgasmo spontaneo al legittimo consorte!

“Pulisci casa mentre sono fuori”Se il marito è cosciente dalla sua inferiorità sessuale, può sentirsi spinto a compiacere in qualsiasi altro modo per la propria moglie. Di conseguenza, può rapidamente diventare il più obbediente dei mariti del pianeta. Ricordiamoci che il cuckold gode del suo fallimento sessuale, di conseguenza fare i lavori domestici serve a ricordargli che lo sta facendo perché non è abbastanza bravo a letto. Può essere una delle rare occasioni in cui è possibile vedere un uomo che passa l’aspirapolvere con una erezione. Ancora nel mio caso, a Sally basta anticipare qualsiasi richiesta con “Senti, signor 6 e mezzo…” ed io corro a obbedire!  

“Voglio un figlio da lui”Ritengo che la maggior parte dei racconti di cuckold in cui la moglie viene messa incinta dall’amante siano pura invenzione, ma potrei sbagliarmi. Dopotutto, la coppia dovrebbe vivere con questa decisione per tutto il resto della vita. Ma certamente, se desideri sentire di aver “perso” tua moglie nei confronti di un altro uomo, il fatto che lei ne resti gravida ne e’ la totale e indiscutibile conferma! Non esprimo giudizi su questo, mi limito a considerare che molti cuckold sono molto eccitati nel trovare il test di gravidanza sulla credenza quando lei è andata ad un appuntamento. 

“Guardare o Aspettare?”  Si discute molto su che cosa sia più eccitante: se guardare tua moglie a letto con un altro uomo o aspettare a casa (o in qualsiasi altro posto) mentre lei è fuori con lui. Di norma il cuckold ha ben poco da decidere in proposito: sua moglie si troverà a suo agio in uno o nell’altro caso e sarà quello il caso che gli toccherà. Trovarti una scena di sesso davanti agli occhi e vedere – ancora ed ancora – che la donna che osservi in preda alla passione è tua moglie può toglierti il fiato. Persino mentre si fa sesso è assai complesso osservarlo. Già il vedere un pene maschile che scivola dentro e fuori da una vagina è una vista stimolante, ma quando è la vagina di tua moglie è travolgente. Osservare (e sentire) gli orgasmi… travolgente al quadrato!  D’altra parte, se il cervello è il più potente organo sessuale, resta molto da dire a proposito del cuckold seduto a casa a masturbarsi mentre si chiede che cosa sua moglie e l’amante stiano facendo ora (e ora, e ORA, e…). Se credete che gli adolescenti si masturbino molto, posso assicurarvi che si tratta di dilettanti a confronto di un cuckold alla sesta ora di attesa! 

Cream Pie (Torta alla Crema)  Mi verrebbe da dire che di questo tema si è parlato fin troppo, se non fosse che mi eccita da impazzire (e quasi ogni altro cuckold come me). Che si tratti di sottomissione o umiliazione, leccare lo sperma di un altro uomo dalla vagina di vostra moglie è il numero 1 della classifica! Perché? Penso che si tratti di molti tabù maschili raggruppati assieme: 

• Gli uomini non sono soliti ingoiare sperma (perlomeno non se eterosessuali) 

• Ci si aspetterebbe che un uomo difenda la castità / purezza di sua moglie a costo della vita.  

• Eiaculare in una donna è un forte simbolo di possesso. Vedere lo sperma di un altro uomo nella parte del corpo più intima di tua moglie è prova evidente che non sei il solo (e forse neppure il più importante) uomo nella sua vita… o perlomeno nel suo corpo. 

• Se c’è qualcosa che dimostra in modo chiaro che tua moglie non ti è fedele, è la vista dello sperma che cola dalla sua vagina, quando sai bene di non avercelo messo tu. I pornografi possono pure essere bravissimi a usare sapone liquido per le fotografie, ma quando ti trovi faccia a faccia con quella scena non avrai alcun dubbio.  E’ il massimo !

• L’unico modo in cui quello sperma può essere finito nella vagina di tua moglie è che lei lo abbia fatto godere. Una “CreamPie” (torta alla crema NdT) annuncia: “Non solo ti ha fatto cuckold, ma lo ha fatto anche per bene!” 

• Lo sperma non ha un buon sapore. Se sei fortunato, non fa proprio schifo. Leccarlo, specialmente se è abbondante, è molto, molto difficile e enfatizza l’umiliazione che stai subendo da tua moglie. 

• Se devi farlo davanti al suo amante, mentre tua moglie lo bacia e abbraccia, il tuo ruolo sarà chiarito oltre ogni possibile dubbio a tutti i presenti – specialmente se loro due ridono della tua difficoltà nell’ingoiare tutto! 

Per tutte queste ragioni, molti cuckold considerano la creampie una delle più eccitanti fantasie e una delle esperienze più erotiche e coinvolgenti. 

“Le Moglie Puttane” Una nota a proposito delle “Mogli Puttane”   Ci sono alcuni uomini che desiderano che le proprie mogli siano delle “troie”; che facciano sesso promiscuo in maniera indiscriminata e via dicendo. Ho sentito ben pochi cuckold esprimere questo desiderio, e penso che dipenda dal rispetto assoluto che portiamo alle nostre mogli. Non ci spiace venire umiliati, ma non provateci con nostra moglie – quello ci raffredderebbe all’istante. Inoltre, correggetemi se sbaglio, ma penso che ben pochi cuckold si riferirebbero alla propria moglie chiamandola “puttana” (e se lo fanno, farà freddo all’inferno prima che possano avere una chance con lei!)

Controindicazioni   E dunque, considerati tutti questi aspetti positive, che cosa ci può essere di sbagliato? Un sacco di roba! Anzitutto, per chi voglia lanciarsi un una situazione cuckold è bene che la coppia abbia una relazione meravigliosa, positiva e franca. La fantasia diventerà reale, ed entrambi devono essere in grado di esprimere ciò che stanno provando, ed essere in grado di uscire dalla situazione qualora diventasse ingestibile o pericolosa. Nelle parole di un cuckold: “Tu e tua moglie dovete amarvi moltissimo. Questo amore, questa comprensione, questa volontà di comunicare apertamente e con onestà deve assolutamente esserci, altrimenti né voi, né il vostro matrimonio in qualsiasi modo lo intendiate, potrà sopravvivere.”  Il Sesso è estremamente potente. C’è una ragione per cui viene continuamente utilizzato dai pubblicitari! Non pensiate che vostra moglie possa fare sesso con un altro uomo senza provare nulla per lui (a meno che non sia una esperienza terribile, come vedremo più avanti). In realtà, il cuckolding è ben più pericoloso del comportamento da “Mogliettina allegra”, perché la fantasia ultima del cuckold è che lei finisca con il valutare l’amante di più che se stesso! Perciò, andateci piano. Ho avuto contatti con molte coppie che hanno coltivato questa fantasia ma che ai primi timidi tentativi di renderla reale si sono trovati a non gradirlo per niente.

E li applaudo: ci sono già abbastanza divorzi.  

Share

Commenti

Il Cuckold — 7 commenti

  1. Profile photo of Angelo cornuto sottomesso,cerco superdotati x mia moglie vogliosa di lunghe sborrate in figa il scrive:

    io ho provato un’esperienza eccitantissima,quando ho visto mia moglie scopare con un negro superdotato la cosa eccitante e’ stata sentirla godere su un grande cazzone tutto in figa,e vederla poco dopo riempita di sborra,tanta che le colava tra’ le gambe, sono venuto senza toccarmi,e stato meraviglioso, stiamo programmando un’altra scopata con questo ragazzo senegalese. ciaooooo

  2. Nulla…. le definizioni e le diquisizioni senza fatti non valgono nulla ed e’ proprio per questo che nel sito dovrebbero incontrarsi gli infiniti modi di vivere la trasgressione affinche’ ognuno trovi la sua.
    Anche quella di fantasticare e basta….. temendo di arrivare al dunque.
    Peccato, non sapranno mai quello che si sono perso…..

  3. Come ormai avrete capito, io non credo molto alle rigide classificazioni. Sono molto pragmatico, perciò non mi baso su teorie se non derivano dalla sperimentazione.
    Insomma, sono i fatti che contano. Il ruolo del bull (come quello del cuck) io l’ho vissuto nei fatti senza neppure che esistesse questo termine, cioè mi sono scopato un sacco di femmine impegnate, ben sapendo che lo erano, e ricavandone un “valore” aggiunnto alle scopate.
    Idem nel ruolo di cuck, ruolo che mi è capitato tra capo e collo senza che io lo avessi cercato. NEI FATTI ne ho ricavato la mia parte di piacere quando ancora non avevo incontrato il termine “cuckold” e tantomeno avevo letto il decalogo di questo ruolo. Il “COME FUNZIONA” l’ho cercato nei fatti, rischiando, sperimentando, soprattutto cercando di creare le situazioni giuste. Qualcuno (che avesse letto attentamente tutto quello che ho scritto potrebbe obiettare che alla fine il mio obiettivo non l’ho raggiunto …. che ho fallito. Parzialmente è vero: Ho fallito nel senso che non sono mai riuscito a raggiungere quel livello stratosferico che la mia lei aveva raggiunto per i fatti suoi, però … (a differenza di tanti cuck solo virtuali) ho visto la mia lei alle prese con una notevole varietà di maschi.
    Allora vi chiedo: quanto valgono le definizioni se poi mancano i fatti???

  4. Tendenzialmente io sono sempre stato un bull, nel senso che, prima di conoscere “lei”, avevo avuto parecchie storie con ragazze e donne già “impegnate” a vario titolo (avevano il ragazzo, oppure erano fidanzate e qualcuna anche sposata). Le mie tendenze cuck sono nate proprio quando ho saputo che lei (di cui ero follemente innamorato) si era fatta una storia in cui “altri” le erano venuti dentro. Non scendo nei particolari perchè sono troppo spinti per essere credibili così su due piedi.

Lascia un Commento